Feedback

Felicissimi della stupenda vacanza a Marrakech,resa tale dalla compagnia di Faysal. Insieme alla sua collaboratrice Lucia,hanno reso il tutto speciale. 
Ci hanno accompagnato per le vie della città facendoci scoprire luoghi ed angoli nascosti dove non saremmo mai arrivati da soli. Ci hanno arricchito con tante informazioni di storia e di arte. Simpatica compagnia per intere giornate. E sicuramente contatteremo di nuovo Faysal se dovessimo tornare in Marocco. Ottima guida. Consigliamo a tutti Faysal viaggi. Non ve ne pentirete!!!!!!

Ottobre 2017

Un breve viaggio che Faysal ha reso indimenticabile. In soli 5 giorni ci ha accompagnato alla scoperta di Marrakesh e Essaouira e poi la valle dell'Ourika con i suoi villaggi berberi. Un paese affascinante il Marocco dal quale riparti con il desiderio fortissimo di voler tornare. Faysal è una guida che sa introdurti alla cultura del suo paese con grande professionalità ma soprattutto con grande simpatia. Torneremo in Marocco prestissimo perché ne sentiamo la nostalgia. 

Luglio 2017

Il mio secondo viaggio in Marocco è terminato, regalandomi nuove emozioni! Anche rivedere posti noti è stato molto interessante e gradito. Per non parlare di tutto ciò che ho scoperto! A breve pubblicherò delle foto. Ma intanto ringrazio con tutto il cuore la nostra guida, e amico, Faysal Alami. Ha creato per noi un viaggio perfetto, sia per me che non ero alla prima esperienza sia per la mia amica Vittoria Vandelli che per la prima volta veniva in Marocco. Un lungo viaggio di 16 giorni, che ha toccato ogni angolo del paese, da Nord a Sud, da Est a Ovest, dal Mediterraneo all'Atlantico, dalle mete più turistiche a quelle meno note e più selvagge. La sua professionalità, disponibilità, premura, simpatia e accurata attenzione ai particolari fanno sì che il viaggio risulti perfetto sotto ogni aspettativa. La sua, è una figura essenziale per poter apprezzare e amare questo bellissimo paese. E per desiderare di tornarci ancora. Sempre con la sua compagnia. A presto Faysal! Arrivederci ancora Marocco!

Ogni viaggio inizia molto prima della partenza.
Il mio è iniziato a giugno, ben 5 mesi prima del volo che mi ha portato a Fez.
Mese dopo mese, grazie al supporto paziente e pronto di Lucia, ho iniziato a conoscere il Marocco e ogni sua risposta alle mie mille domande e curiosità è stato un passo importante verso questo straordinario Paese, che ho iniziato ad amare molto prima di preparare la valigia.
Giorno dopo giorno le aspettative sono cresciute, ma dal 28 ottobre la realtà ha superato ogni immaginazione. 
10 giorni proiettata in un atro tempo, con altri ritmi, altri profumi, altri sapori, circondata da un popolo accogliente, rispettoso, sorridente, aperto.
In viaggio fra paesaggi incredibili, passando dal deserto alle montagne, dalle oasi alle città. 
Con Faysal ho scoperto un Marocco autentico e mi sono sentita meno turista del solito, visitando i mercati locali che non hanno meno fascino dei suq colorati di Marrakech. Porto con me il ricordo e lo stupore di scoprire la ricchezza dei mosaici del Riad a Fez o l’atmosfera calda e familiare di una Kasbah fra le valli, l’emozione del deserto all’alba o al tramonto, la musica Gnawa, e le lunghe trasferte in auto animate dalle chiacchiere, più o meno serie, scambiate con Faysal, le mie splendide compagne di viaggio e le videochiamate con Lucia. 
Il Marocco strega e non so se consigliarlo perché, una volta visto, nasce l’irrefrenabile desiderio di tornare. Grazie Faysal, guida speciale e ormai grande amico e grazie Lucia, sono certa che senza di voi non sarebbe stato tutto così speciale. Presto programmeremo il prossimo giro… Inshallah!

Ogni viaggiatore, nell’attesa della partenza, si carica di aspettative. Così è stato anche per il mio primo viaggio in Marocco.
Da subito sono stato sommerso da colori, suoni, odori, visi, mani nodose e portamento fiero. Ho visitato solo una parte del vasto territorio marocchino: da Rabat a Marrakesh passando per le città imperiali di Meknès, di Fes e per la romana Volubilis, fino all'immergermi nell’assordante silenzio del deserto dove, con gli occhi fissi al cielo, ho seguito le stelle che, accompagnate dalla luna, abbandonavano il palcoscenico al risveglio del sole. Nell'attraversare la catena montuosa del medio e alto Atlante ho percepito, attraverso le sfumature delle sue rocce, il rivèrbero dell'eco delle ere geologiche.
Tutto ciò è stato possibile grazie all'organizzazione, all’attenzione e alla cura per ogni dettaglio di Faysal, incontrato all’aeroporto come una guida e salutato alla partenza come amico.
Ho lasciato il Marocco appagato e carico di nuove aspettative. In fin dei conti lo scopo di un viaggio è solo quello di spostare la meta un po' più in là. Arrivederci Faysal per un nuovo viaggio alla scoperta del sud.